JWOC 2009

Saluti Ufficiali / Official Statements


Saluto del Presidente della Provincia Autonoma di Trento
LORENZO DELLAI

Lorenzo Dellai

È con vivo compiacimento e con un senso di profonda gratitudine per i promotori e gli organizzatori che porgo il mio saluto ai giovanissimi atleti che partecipano, in Primiero, ai Campionati mondiali giovanili di corsa orientamento (Junior World Orienteering Campionships).

I grandi eventi sportivi di cui ormai il Trentino è una location prestigiosa e ricercata, sono importanti sia perchè si propongono come veicoli di promozione del nostro territorio, sia perchè stanno a dimostrare l’alto livello raggiunto nelle più diverse discipline, con il sostegno dell’ente pubblico per quel che riguarda le strutture e le opportunità di sviluppo e di una vasta rete di volontari che sono il nostro patrimonio più prezioso.

La terra del Primiero, poi, sarà indubbiamente una cornice ideale per quella che si trasformerà in una festa dello sport giovanile: le Dolomiti, le Pale di San Martino, i boschi dei fondovalle, i laghetti alpini ma anche l’ospitalità spontanea e naturale delle genti che vivono in queste valli, saranno la degna e multiforme cornice per una kermesse all’insegna dello sport dell’orientamento.

Fra il Trentino e l’orienteering esiste un connubio nato fin dagli albori di questa disciplina, che ha trovato sulle nostre montagne, sugli altopiani e nelle moltissime valli infinite possibilità di corse e di gare. È sport creato apposta per coloro che non vogliono perdersi, l’orienteering, ma è anche uno sport di cui voglio sottolineare il profondo valore simbolico: l’augurio che rivolgo ai quattrocento giovani concorrenti provenienti da quaranta Nazioni, infatti, ma che estendo anche ai giovani che faranno il tifo sui campi di gara, è proprio quello di non perdersi mai, in gara così come nella vita.

Sono infine sicuro che il Primiero vi rimarrà nel cuore come un bel ricordo di gioventù. Venire in Trentino vuol dire anche andarsene con un po’ di rimpianto. Buon orientamento a tutti!


Saluto del Presidente del Consiglio Regionale Trentino Alto Adige
MARCO DE PAOLI

Marco De Paoli

Sono felice di dare il benvenuto a tutti i giovani atleti, alle loro famiglie ed accompagnatori che, ne sono certo, qui trascorreranno una settimana all’insegna dello sport e della natura, ma soprattutto del divertiment.

I Campionati Mondiali Juniores di Corsa Orientamento sono un’occasione per far conoscere le bellezze del Trentino-Alto Adige, ma anche per far appassionare tanti giovani trentini a un’attività all’aria aperta - nota anche come lo sport dei boschi - che proprio nella nostra Regione può trovare il campo gara ideale.

Le Dolomiti che incoronano questa terra costituiscono uno scenario ideale per questa disciplina sportiva dove le capacità atletiche si uniscono ad un’abilità particolare nel sapere leggere la morfologia del territorio e dove per vincere non basta essere bravi nella corsa in montagna, ma si deve saper dosare le proprie energie, mantenere alta la concentrazione ed aver chiaro in mente l’obiettivo.

Ancora una volta, quindi, lo sport diventa un momento di crescita ed una strada importante per l’educazione e la formazione di tanti ragazzi.

Ritengo che la manifestazione abbia quindi tutti i requisiti per il miglior successo e che il binomio sport e natura possa offrire a tutti i partecipanti e ai turisti l’opportunità di trascorrere delle meravigliose giornate a diretto contatto con le bellezze naturali di questa incantevole valle del Trentino.

Un sentito ringraziamento va, a nome mio personale e del Consiglio Regionale del Trentino-Alto Adige agli organizzatori, a tutti i volontari e alle persone impegnate in quest’evento che con dedizione e passione si sono prodigati prodigano per far sì che tutto riesca nel migliore dei modi.


Saluto delll’Assessore all’Agricoltura, Foreste, Turismo e Promozione Provincia Autonoma di Trento
TIZIANO MELLARINI

Tiziano Mellarini

Manifestazioni sportive ed ambiente costituiscono un binomio perfetto nella promozione di un territorio e della sua offerta: come accade con i Campionati Mondiali Juniores di corsa orientamento. Oltre al momento agonistico, che resta centrale e ancora una volta richiamerà pubblico ed interesse, c’è anche un aspetto turistico e promozionale che va assolutamente colto.

Ospitare in Primiero i migliori interpreti giovanili della corsa orientamento, provenienti da tutti i cinque continenti, costituisce infatti un’occasione unica per far conoscere ancora di più la nostra terra. Ed è un abbinamento che diventa ancora più importante se si pensa che ad essere ospitati sono protagonisti che praticano una disciplina legata, come poche altre, alla natura, alla scoperta di boschi e prati, fiumi e torrenti. Poter correre ed affrontarsi nella cornice naturale che il Primiero sa offrire, diventa così un biglietto da visita che dobbiamo essere orgogliosi di presentare a tutti coloro che daranno vita a questa manifestazione.

La corsa orientamento richiede un’attenta e costante preparazione atletica, è riservata a pochi e preparatissimi specialisti, ma in ogni caso si tratta di una disciplina che esercita fascino ed attrattiva soprattutto tra i giovani e i giovanissimi. Il confronto contro il tempo, le asperità del terreno, contro i propri limiti trovano nell’ambiente di montagna una prospettiva particolarmente stimolante, portata ai massimi livelli da atleti completi sotto ogni punto di vista.

Nell’augurare a tutti una settimana improntata sì alla competizione ma allo stesso tempo alla correttezza e alla voglia di mettersi in gioco senza dimenticare il piacere di stare insieme, voglio indirizzare un sincero apprezzamento agli organizzatori e un pensiero grato ai numerosi volontari che, anche in questa occasione, operano facendo squadra e sistema, lavorando ad un obiettivo comune, di altissimo livello e sicura qualità e dimostrando grande attaccamento al nostro territorio e alle nostre comunità.

Un saluto e un benvenuto ai partecipanti e un auspicio affinchè possano trascorrere in Trentino momenti ricchi di soddisfazione, non solo di risultati sportivi ma anche di arricchimento personale e di conoscenza del nostro patrimonio di storia, arte e cultura.


Saluto dell’Assessore all’Istruzione e Sport Provincia Autonoma di Trento
MARTA DAL MASO

Marta Dal Maso

Dopo 16 anni dal primo campionato mondiale juniores disputato in Italia, tocca al Trentino, in particolare al Primiero, l’onore di ospitare nuovamente nella nostra nazione gli Junior World Orienteering Championships.

Ancora una volta la natura del Trentino sarà protagonista, e non solo sfondo o cornice, di un evento sportivo di portata mondiale: dal 5 al 12 luglio 400 tra i migliori giovani atleti di oltre 40 nazioni percorreranno i boschi, i prati, i sentieri ed i paesi del Primiero per sfidarsi con cartina e bussola.

Un mio speciale saluto di benvenuto ad atleti, preparatori, dirigenti, familiari, accompagnatori, spettatori, con l’augurio che il soggiorno in Trentino possa essere piacevole ed un momento importante di incontro con la nostra cultura e le nostre tradizioni.

Un augurio particolare a tutti i ragazzi che parteciperanno, perchè possano raccogliere i frutti del faticoso lavoro di preparazione e allenamento, sempre però in un clima di rispetto per gli avversari e con lo spirito di gioco e divertimento, nonostante i prestigiosi titoli in palio.

Un augurio invece a tutti coloro che saranno in Primiero in quei giorni: la presenza di persone provenienti da tanti paesi, di culture e tradizioni diverse, possa essere un’occasione di conoscenza reciproca per far diventare lo sport strumento per la costruzione di relazioni accoglienti e rispettose.

Infine il mio grazie agli organizzatori ed a tutti coloro, che a vario titolo, da tempo collaborano con passione e tante energie alla riuscita di questa importante manifestazione.


Saluto del Presidente della Comunità di Primiero
CRISTIANO TROTTER

Cristiano Trotter

Rivolgo, a nome della Comunità e delle Amministrazioni comunali di Primiero, il benvenuto a tutti gli atleti e ai partecipanti alla edizione 2009 dei Junior World Orienteering Championships.

La Comunità di Primiero accoglie con sincera cordialità i numerosi partecipanti alla manifestazione, provenienti da tante parti dei cinque continenti, augurando a tutti una felice permanenza nelle nostre Località. Primiero, San Martino di Castrozza, la Val Canali, accolgono tutti Voi in un abbraccio di ospitalità, mettendo a disposizione il proprio tesoro più prezioso, costituito dalla bellezza dei propri boschi e degli ambienti naturali, che benissimo si prestano alla pratica di discipline sportive pienamente integrate nella natura e rispettose dell’ambiente.

Sono certo che tutti i partecipanti a questo importante appuntamento sportivo sapranno apprezzare la bellezza dei luoghi e l’ottima preparazione dei campi di gara e dei servizi predisposti a beneficio di atleti, familiari, visitatori.

A coloro che si cimenteranno nelle prove sportive in programma, vada il classico saluto di buona fortuna, perchè la competizione faccia risaltare un sano agonismo, legato però al sentimento di amicizia e di lealtà che informa i praticanti la bellissima ed educativa disciplina dell’orienteering.

Un grazie di cuore rivolgo agli organizzatori per l’impegno, la professionalità e la preparazione tecnica, profusi nella organizzazione dell’evento, come anche a tutti coloro, enti, associazioni, volontari, che in varia misura collaborano alla realizzazione di questa iniziativa, che sono certo saprà regalare emozioni forti e grandi soddisfazioni.

Rinnovo dunque a nome mio e dell’intera Comunità di Primiero l’augurio di una buona permanenza e un arrivederci nella nostra Terra.


Saluto del Presidente Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi
ANTONIO STOMPANATO

Antonio Stompanato

Benvenuti!

L’Azienda per il Turismo San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi è lieta di porgere il proprio caloroso benvenuto a tutti i partecipanti al Campionato Mondiale Junior di Orienteering (JWOC 2009) nonchè a tutti gli iscritti alla “5 giorni delle Dolomiti” e gli appassionati al seguito.

Se durante la lunga marcia di avvicinamento a queste due importanti manifestazioni Primiero è stata investita del ruolo di capitale mondiale dell’orienteering, è giunto ora per le località del nostro territorio il momento di ergersi a palcoscenico naturale di straordinaria bellezza per esaltare ulteriormente queste competizioni sportive di livello internazionale.

La speranza è che tutti gli ospiti, sia chi sarà impegnato a livello agonistico nelle diverse categorie, sia chi a livello amatoriale, sappiano affiancare al sano agonismo durante la competizione sportiva, il desiderio di scoprire ulteriormente anche al di fuori dei percorsi di gara, l’immenso spettacolo che si apre all’ombra delle guglie delle Pale di San Martino, tra boschi maestosi, prati dalle infinite tonalità di verde e masi testimoni di antiche tradizioni legate indissolubilmente al territorio.

Ringraziamo dunque il Comitato Organizzatore per l’imponente macchina organizzativa predisposta per il successo dell’evento, nonchè tutti i collaboratori e volontari che hanno operato con le proprie competenze e il proprio contributo per utilizzare al meglio l’opportunità promozionale garantita dalla manifestazione.

Auguriamo infine a tutti buon divertimento e soprattutto un piacevole soggiorno durante tutto l’evento, che costituisce non solo motivo di vanto e soddisfazione per il nostro ambito ma anche un ulteriore occasione di festa per tutti gli ospiti della nostra valle.


Saluto del Presidente della Federazione Italiana Sport Orientamento (FISO)
SERGIO GRIFONI

Sergio Grifoni

Sono orgoglioso di dare il benvenuto a così tanti giovani orientisti da tutto il mondo. Sono sicuro che troveranno buoni terreni, carte e percorsi e avranno un piacevole ricordo dell’esperienza in Trentino, Italia.

Inoltre, migliaia di orientisti di tutte le età correranno tra i boschi e i prati della valle di Primiero, nello scenario delle meravigliose “Pale di San Martino”. Noi, la federazione italiana di orientamento, a nome del comitato organizzatore del JWOC 2009 e della 5 giorni delle Dolomiti, auguriamo a tutti voi orientisti un piacevole soggiorno e delle gare di successo.


Saluto del Presidente del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino
PIERANTONIO CORDELLA

Pierantonio Cordella

Siamo felici della vostra presenza,
perchè ci offre la possibilità di far conoscere ad atleti di questa nostra Europa, una straordinaria parte del Trentino, che è il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. Siamo felici di farlo conoscere a persone che amano e conoscono la natura. Che sanno quanto importanti siano le aree protette per il futuro del mondo.

Il nostro Parco è storia, valori, spazi naturali, saperi, comunità. È conoscenza, identità, creatività. È vivere la natura. E voi, dentro questa particolare disciplina sportiva, avete modo di vivere gli scenari più autentici della natura.

Tra fine Ottocento e inizio Novecento i grandi viaggiatori e alpinisti di area britannica e tedesca scoprirono le Dolomiti, che sono state indicate all’UNESCO quali patrimonio dell’umanità. Oggi tocca a voi riscoprire questi straordinari luoghi. La natura al pari dello sport avvicina le nazioni, crea amicizia. Con questo spirito auguro, a tutti di trascorrere dei momenti indimenticabili ed un buon divertimento all’ insegna dello sport.


Saluto del Presidente Comitato Trentino del CONI
GIORGIO TORGLER

Giorgio Torgler

Trent’anni di Corsa d’Orientamento in Trentino coincidono con due eventi di grande prestigio internazionale: il Campionato del Mondo Juniores e in contemporanea la “5 giorni delle Dolomiti” che vedranno al via alcune migliaia di concorrenti.

Questo sport sta rinforzando sempre più il numero dei propri iscritti e una sempre più numerosa partecipazione alle competizioni di ogni livello che vengono organizzate sul territorio. È una specialità che si offre a tutte le categorie di persone, anche proprio alle famiglie, perchè la sua caratteristica qualificante è che correre conta ma non tanto quanto sapere bene interpretare una cartina e seguire il tracciato di gara senza errori, e questo è un aspetto che parifica le differenze di età e che per il concorrente diventa un parametro di autogiudizio molto gratificante.

L’Orienteering è anche definito “lo sport dei boschi” e quindi diventa un prezioso testimonial per il nostro Trentino.
Primiero con questo evento aggiunge un’altra stella alle numerose che già si appuntano sul proprio gagliardetto a conferma di un territorio che considera lo sport come aspetto essenziale e che ancora una volta offrirà agli ospiti, atleti e accompagnatori, una grande dimostrazione di capacità organizzativa e di immagine per il Trentino. Un grazie di cuore agli organizzatori e a chi li sostiene e uno sportivissimo saluto di benvenuto a tutti coloro che in quella settimana potranno apprezzare e gustare quanto di meglio la Valle di Primiero sa offrire.